Mazzarella Press Office

EMP 1

venerdì 15 giugno 2012

CARACH ANGREN - Where the Corpses Sink Forever


Season Of Mist

Gruppo davvero interessante quello dei Carach Angren, band proveniente dall'Olanda e sulle scene praticamente da dieci anni. Questo nuovissimo Where the Corpses Sink Forever, edito dalla label francese Season Of Mist, rappresenta il loro terzo lavoro in studio, che giunge sul mercato discografico a distanza di due anni dal precedente Death Came Through a Phantom Ship. Il loro stile è inquadrabile in una sorta di black metal di matrice sinfonica ed orchestrale, con chiari riferimenti ai gruppi cardini del settore, come i Cradle Of Filth più crepuscolari e tradizionali, i Dimmu Borgir degli esordi ed i Limbonic Art e gli Emperor dei primi due lavori. Questo per dare un indirizzo su quello che sono i Carach Angren, anche se fondamentalmente quello che piace di questo gruppo olandese, è il fatto di avere una propria identità molto precisa tra l'altro e di risultare alquanto originali nel proprio genere, mostrano anche una personalità molto forte da diversi punti di vista. C'è una notevole qualità compositiva, lo si nota nell'intesità dei brani ed in quella che è la loro intelaiatura, imbastita su arrangiamenti molto complessi, ma ben strutturatti ed articolati con grande cura. La tecnica del gruppo è molto buona, non c'è un singolo che emerge, ma è il complesso a dare un'impronta indelebili della propria qualità complessiva. C'è anche una pregevole abilità interpretativa ed un atmosfera funerea, che rende questo gruppo particolarmente tetro ed efficace in quello che è il messaggio che vuole essere trasmesso. Non è un disco immediato, ma questo rinforza lo spessore artistico dei Carach Angren, che con Where the Corpses Sink Forever dimostrano di aver raggiunto la maturità definitiva.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella