ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

domenica 1 aprile 2012

ULVER - The Norwegian National Opera

K-Scope Music

Rischierò di essere ripetitivo, ma vale la pena di ribadire il concetto espresso qualche giorno fa per i Necromass e che in modo ancor più marcato vale per i novergesi Ulver… Rock progressivo è anche questo e la tesi di Jeff Wagner, espressa sul suo Mean Deviation (Prog Metal in Italia a cura di Tsunami), trova in questo live dvd un’ulteriore e concreta conferma. Gli Ulver addirittura hanno fatto di più e cioè hanno letteralmente trasformato i loro trascorsi black per evolversi in una creatura sonora che ha totalmente abbandonato questi lidi musicali (quindi niente più metal, in qualsiasi forma lo si voglia ricercare) pur continuando ad essere estrema e di non facile fruizione. E a dir la verità anche indefinibile… Un rock ambient a tratti asfissiante, a tratti con aperture soavi basato molto su pianoforte, tastiere ed effetti vari montati su composizioni lunghe e complesse, che diventano un’unica cosa con le immagini (molto forti a dir la verità e che inducono a riflettere…) che la band proietta  durante l’esibizione. Non dico un eresia quando, sia godendo della visione di questo dvd, sia osservando le foto promozionali che riprendono la band con tutto il suo dispiegamento di strumenti durante il live, affermo che questi Ulver mi fanno pensare ai Pink Floyd più cervellotici, quelli di Ummagumma. Apparentemente glaciali sul palco in realtà i ragazzi, come affermato su alcune interviste, erano molto tesi in quanto Oslo è la loro città natale e quindi si esibivano non solo davanti ai propri fans ma anche davanti ad amici, parenti e personaggi dell’ambiente musicale cittadino. Ma la location prestigiosa, il Teatro dell’Opera Norvegese, l’acustica perfetta e la possibilità di trascinarsi tutti i propri strumenti dallo studio, nonché la possibilità di usufruire anche di un’orchestra rendevano l’occasione irrinunciabile per offrire al pubblico quello che è il loro primo live. Sul dvd non ci sono extra, solo il concerto e basta. In questo senso ci sentiamo di dire che la presenza di un minimo di filmati atti a documentare la preparazione di questa fantastica esibizione sarebbero stati davvero la ciliegina sulla torta. Singolare la scelta della K-Scope che rilascia nello stesso package del dvd anche un secondo dischetto contenente la versione blu-ray. Niente da aggiungere se non che abbiamo a che fare con un’opera d’arte ‘totale’ !!!

Voto: 9/10

Salvatore Mazzarella