ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

lunedì 26 marzo 2012

TEODASIA - Upwards

Red Pony Records

Sono rimasto piacevolmente colpito dai Teodasia, band nostrana proveniente dalla provincia di Venezia ed attiva sulle scene da circa sei anni. Questo nuovo Upwards, edito per la Red Pony Records, è il loro esordio sul mercato discografico, che giunge a distanza di tre anni dal primo ed unico demo Crossing the Light. Da un punto di vista musicale, i Teodasia suonano una sorta di gothic metal dalle sfumature sinfoniche, incentrato sulla splendida voce della cantante Priscilla Fiazza, un incredibile punto di forza. A tutto questo aggiungiamo delle splendide sfumature di carattere epico e medioevale, con in più delle trame power un po' alle Rhapsody Of Fire se vogliamo. Poi l'aspetto che rende particolari i Teodasia e forse anche originali nel proprio settore, è una parziare tendenza verso il prog rock che emerge in particolare nella pregevole Temptress. Il disco è davvero molto buono, perché ci mostra una band tecnicamente dotata, ma anche fresca da un punto di vista compositivo. Upwards è un album che scorre in modo fluido e dinamico, che si fa apprezzare dalla prima all'ultima nota grazie a brani intensi ed ispirati, adornati da trame poetiche e da melodie seducenti, per questo, è doveroso porgere un plauso alle tastiere di Michele Munari, assolutamente perfette. I brani sono compatti e versatili, hanno un impatto molto forte, grazie ad una sezione ritmica precisa e puntuale e la presa è immediata, aspetto che prescindere dalla cura minuziosa degli arrangiamenti articolati in modo divino e strutturati senza alcuna pecca. Il momento più alto del disco, resta poi l'esecuzione della splendida Lost Words Of Forgiveness, dove la bravissima Priscilla Fiazza viene affiancata dalla voce di Vision Divine e Rhapsody Of Fire Fabio Lione. Ottima anche la produzione, davvero ben curata. Sostenete la buona musica, sostenete il metallo italiano.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella