ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

venerdì 23 marzo 2012

STATUS MINOR - Ouroboros

Lion Music

Davvero interessanti questi Status Minor, band finalndese attiva da poco meno di dieci anni, che con questo nuovissimo Ouroboros, edito per la label Lion Music, giunge alla pubblicazione del proprio secondo lavoro in studio, facendo ritorno sul mercato discografico a disanza di circa tre anni dal proprio disco d'esordio Dialog. Da un punto di vista musicale, gli Status Minor sono facilmente inquadrabili nel settore del progressive metal, con i Symphony X come punto di riferimento principale per quanto riguarsa lo stile e le proprie sonorità generale, anche se non mancano le influenze dei soliti Dream Theater, in particolare quelli di Awake. I punti in comune tra gli Status Minor ed i Symphony X sono talmente evidenti, che la voce del cantante Markku Kuikka ricorda in modo palese quella di Russell Allen e la chitarra di Sami Saarinen, assolutamente impeccabile, sembra echeggiare in più frangenti quella dell'estroso Romeo. Il disco ad ogni modo è davvero molto buono ed a prescindere da ogni potenziale similitudine, gli Status Minor dimostrano di essere in possesso di una forte personalità e di perseguire con tenacia un'identità molto precisa e questo rimarca il proprio spessore artistico particolarmente notevole, rinvigorito da una qualità tecnica fuori dal comune. I brani sono compatti e versatili, hanno un buon impatto e la presa è immediata, nonostante siano adagiati su arrangiamenti molto complessi, articolati e strutturati con grande minuzia. Ouroboros è un disco accessibile, anche per via delle pregevoli melodie disegnare dalla band finnica, scorre in modo fluido e dinamico, dimostrandosi un disco intenso ed anche ispirato. La produzione è ottima, il suono è limpido ed anche moderno. Se amante il progressive metal ed in particolare queste sonorità, vi piacerà senza mezze misure.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella