ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

giovedì 1 marzo 2012

FURYON - Gravitas

Frontiers Records

I Furyon sono un gruppo dalle grandi e notevoli potenzialità e questo nuovo disco in studio Gravitas, edito dalla nostranan Frontiers Records, ha tutte le carte in regola per consetire alla band inglese di spiccare un congruo salto in alto verso un numero di consensi nettamente più ampio di quello attuale. Attivi da circa sei anni, Gravitas rappresenta il loro esordio sul mercato discografico, dopo la pubblicazione dei due Ep 32 Hours e Underdog. Il loro stile di fondo è fortemente influenzato da una sorta di sound prettamente britannico ed i Furyon suonano una sorta di mix tra un heavy metal molto melodico ed un hard rock dalle sfumature tradizionali. Gravitas è un lavoro assolutamente egregio, che ci presenta una band in forma smagliante nonostante sia solo al suo primo disco. I brani hanno subito un impatto fortissimo e pur non avendo un'attitudine commerciale, sono talmente ipnotizzanti che faranno grossa fatica per essere apprezzati. Disappea Again è un mix di grinta e carisma, Stand Like Stone è la classica fusione tra tecnica e potenza, mentre Souvenirs è forte il pezzo maestoso del disco. Il filo conduttore del disco è sempre l'intensità, coadiuvata da una forte dose d'ispirazione. Ritornelli seducenti ed atmosfere crude, ma avvolgenti, fanno parte della ricetta musicale dei Furyon, che oltre a mostrare una buona personalità, strizzano costantemente l'occhio ad uno stile innovtivo, che li fa vestire di una personalità che gli calza a pennello. La produzione è molto buona, il suono e molto moderno ed attuale e tutto è stato curato alla perfezione. Come le iper tecniche chitarre e la sezione ritmica, ma un'impronta indelebile, la dona la voce di Matt Mitchell, il cuo timbro vocale dona ai Furyon un tocco di originalità. Impossibile non perdersi nei ritornelli delle loro canzoni, impossibile non innamorarsi di Gravitas.

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella