Mazzarella Press Office

EMP 1

mercoledì 14 marzo 2012

DEVIL’S TRAIN - Devil’s Train

EarMusic/EDEL

Quasi una all star band sono questi ‘esordienti’ Devil’s Train, per modo di dire esordienti visto che il batterista è un certo Jorg Michael (a parte gli Stratovarius sapete bene che ha seminato prestazioni a pagamento a destra e manca in tutta la Germania), il bassista è Jari Kainulainen (che ha capito che negli Stratovarius l’aria non era più buona ben prima di Jorg…) ed entrambi hanno unito le loro forze al singer R.D. Liapakis dei tedeschi Mystic Prophecy. In realtà il vero esordiente è lo strepitoso axeman greco Lakis Ragazas, scovato su myspace dal cantante che cercava un vero musicista talentuoso capace di adattarsi alla direzione musicale che i tre più blasonati compagni hanno deciso di dare a questo progetto, un hard rock riff based fortemente influenzato dal blues, per ripercorrere le orme di strepitose band americane di un tempo come Bad Company, Blue Murder e Badlands. Certo è che, nonostante l’estrazione completamente diversa dei componenti di questa band tutti provenienti dalla scena power, il risultato finale è davvero efficace ed i 12 brani che costituiscono il lavoro sono davvero tosti. Dalla furiosa opener Fire And Water, che tanto ricorda il groove dei Badlands, alla dinamica To The Ground, alla rocciosa power ballad Forever ed al muro di granito alzato dalla finale American Woman, di cui è presente un video su YouTube. Maiuscola la prova di R.D. Liapakis, un ugola al vetriolo, mentre davvero sorprendente risulta la sei corde di Lakis Ragazas, efficace in fase di riffing ma capace anche di assoli fulminanti. Se avete inquadrato in che territori musicali ci stiamo muovendo e pensate che il tutto è di vostro gusto… fatevi sotto !!!   

Voto: 8/10

Salvatore Mazzarella