Mazzarella Press Office

EMP 1

Nuclear Blast 1

Nuclear Blast 4

Athlantis

sabato 18 febbraio 2012

STIGMHATE - The Sun Collapse

Bakerteam Records

Non smetterò mai di elogiare la Bakerteam Rercords, perché hanno la capacità di andare a scovare costantemente band i grande talento e prospettiva. Anche i vicentini Stigmhate confermano questo concetto in modo piuttosto ampio. Attivi da circa tredici anni, questo nuovissimo The Sun Collapse è il loro terzo lavoro in studio, che giunge sul mercato discografico a distanza di sei anni esatti dal loro precedente e secondo disco Human Incapacity, che a sua volta uscì tre anni dopo l'esordio Satisfied by Cruelty. Il disco, lo diciamo subito, è davvero molto buono, perché mette in luce lo spessore artistico degli Stigmhate, ovvero un gruppo dotato di una personalità fortissima, che persegue a sua volta un'identità molto precisa. Da un punto di vista musicale, il loro genere è il black metal, stilisticamente si ispirano a quelle che sono le band cardine del settore, ma quello che piace di loro, è la continua ricerca di un sound originale, che possa essere parallelamente collegato al nom della band, senza dover per forza di cosa assomigliare a qualcuno. Gli Stigmhate per quello che è il mio modo di vedere la musica, sono molto intelligenti, perché estrapolano molto dai primi lavori di Cradle Of Filth, Emperor, Dimmu Borgir e Limbonic Art, senza però trascurare altri mostri sacri del genere, come gli Ancient, gli Arcturus, i Marduk ed i Mayhem. Da tutte questi gruppi hanno estrapolato il meglio ed ecco che ne viene fuori questo The Sun Collapse, ossia un disco molto maturo, spontaneo, dotato di un pregevole impronta tecnica e di canzoni di ottimo livello. I brani infatti sono compatti, hanno un impatto molto forte, anche se la presa non è immediata, proprio per via di arrangiamenti molto complessi, ben strutturati ed articolati in modo egregio. La tecnica è da estasi, in particolare le chitarre sono davvero impeccabili. Ottima anche la produzione, il suono di The Sun Collapse è molto moderno ed attuale e dona ulteriore lustro d un disco aggressivo, cruento e crudele al punto giusto. Se amate questo genere, The Sun Collapse vi stupirà!

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella