ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

martedì 21 febbraio 2012

SALEM - Kaddish (Reissue 2011)

Metal Mind Productions

I Salem sono un gruppo particolare, ma anche molto originale nel proprio genere. Sono israeliani e vantano una congrua attività dal 1985. Nel complesso hanno inciso cinque lavoro in studio, l'ultimo dei quali è stato Playing God and Other Short Stories dato alle stampe circa due anni fa. Uno dei loro album di maggiore successo, è stato senza alcun dubbio Kaddish, uscito in origine nel 1994. Quello rappresentava il loro esordio sul mercato discografico, dopo un inizio carriera composto da quattro demo, un singolo, un EP ed addirittura una VHS. La polacca Metal Mind Production, come noto, si sta da molto tempo dedicando e specializzando in ristampe di lavori non tanto vecchi e della loro relativa rimasterizzazione. In questa operazione, è stato incluso proprio Kaddish, un disco che ci presenta i Salem al loro stato brado, quando ancora da un certo punto di vista potevano essere considerati acerbi e non del tutto maturi, ma colmi di talento e prospettiva, con un futuro importante dinanzi a se. Il loro stile è vario ed all'epoca era identificabile tra il doom ed il gothic, con diverse sfumature death, tanto che viene facile accostarli ad altri gruppi del settore che nella metà degli anni novanta andavano per la maggiore con i loro album , parliamo di Paradise Lost, My Dying Bride e Theatre Of Tragedy tanto per fare qualche esempio di spessore, ma certamente quello che distingueva i Salem da una qualsiasi band dello stesso settore era il fatto che la loro origine israeliana incideva molto sul loro stile e non era certo cosa da poco. Il disco è discreto ed è una buona fotografia di quello che erano i Salem. La tecnica è buona ed anche la qualità dei componimenti era notevole. Certo gli arrangiamenti erano ancora un po' prolissi e la produzione non era delle migliori, ma la tecnica era già all'epoca discreta. Consigliato agli amanti del genere.

Voto: 7/10

Maurizio Mazzarella