ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

lunedì 20 febbraio 2012

LORD OF MUSHROOMS - Perspectives

Lion Music

Interessanti, davvero interessanti questi Lord Of Mushrooms, gruppo dalle origini iniziali francesi attivo da circa dodici anni, che con questo nuovissimo Perspectives, edito per la Lion Music, giunge alla pubblicazione del proprio terzo lavoro in studio, facendo ritorno sul mercato discografico a distanza di ben sette anni dal precedente Seven Deadly Songs. Per la precisione, il gruppo in questione è ormai italiano d'azione, vista la presenza di due membri italianissimi, ovvero il tastierista Luca ed il batterista Marco. Da un punto di vista strettamente musicale, i Lord Of Mushrooms possono essere inseriti nel classico filone del progressive metal, anche se in loro è facile riscontrare anche diverse trame di un sincero rock progressivo, ovviamente però, è la prima componente che ha un netto predominio sulla seconda. Le influenza sono nel complesso palpabili e palese, ma oltre agli scontati Dream Theater, c'è molto in loro anche dei bravi Pain Of Salvation, anche se la cosa che piace di questi Lord Of Mushrooms, è che pur seguendo un'identità precisa, sono in possesso di una personalità molto forte, che li distingue in modo congruo da tanti altri gruppi dello stesso settore musicale. Il disco è davvero molto bello ed anche per tanti e diversi motivi. Da un punto di vista tecnico, il gruppo francese si dimostra composto da ottimi musicisti, le chitarre e le tastiere sono davvero molto buono, ma anche la sezione ritmica si fa ben rispettare grazie ad un tocco puntuale e preciso. Il livello compositivo è davvero molto elevato, i brani sono strutturati ed articolati in modo impeccabile ed anche gli arrangiamenti sono pressoché perfetti. Il dato che però più colpisce di Perspectives, è che nel complesso risulta un disco molto intenso ed ispirato, anche spontaneo se vogliamo e non è una caratteristica comune per le band di questo settore. Ottima anche la produzione, certamente appropriata per i contentuti di questo disco, che consigliamo a tutti i fruitori di questo genere.

Voto: 7,5/10

Maurizio Mazzarella