ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

EMP 1

domenica 26 febbraio 2012

HEIDEVOLK - Batavi

Napalm Records

Gruppo interessante quello degli Heidevolk, proveniente dall'Olanda ed attivo da dieci anni esatti. Questo nuovissimo Batavi, edito dalla Napalm Records, è il loro quarto lavoro in studio e giunge a distanza di due anni dal precedente Uit Oude Grond. Da un punto di vista musicale, il gruppo olandese fonde diversi generi, come folk, il pagan ed il viking metal, senza però disdegnare qualche sfumatura gotica. Da Batavi, ne scaturisce uno straordinario gusto per la melodia ed anche un metodo saggio di modulare le parti strumentali. Ci sono momenti ispirati in Batavi, ma anche altri dove è necessario pigiare l'accelleratore e questo mantiene semrpe elevata l'azzenzione nei confronti di un disco assolutamente interessante. Batavi nel complesso è infatti un buon disco, impostato su brani dotati di arrangiamenti molto curati, oltre che strutturati ed articolati in modo egregio. Piace anche degli Heidevolk il discreto uso dei cori, usati quasi come uno strumento e capaci di ammaliare e sedurre l'ascoltatore senza mezze misure. Al centro di tutto c'è il ritmo ed è questo il fattore che coinvolge in senso assoluto. Il limite è tutto nella scelta di non adottare l'inglese come lingua madre, una caratteristica penalizzante, che li avrebbe certamente proiettati verso un raggio d'azione più ampio. Buona anche la produzione, appropriata allo stile del gruppo olandese. Consigliato vivamente agli amanti di questo settore.

Voto: 7,5/10

Maurizio Mazzarella