Mazzarella Press Office

EMP 1

mercoledì 22 febbraio 2012

DEEEXPUS - King Of Number 33

EarMusic/EDEL

Davvero un album bello ed interessante è quello che EarMusic/Edel ha proposto a Giornale Metal, uno di quegli album che ad ascolto finito ti lasciano ancora addosso la voglia di riascoltare e riascoltare e… Ma veniamo alle presentazioni: non molto conosciuti in Italia, i Deeexpus provengono dalla Gran Bretagna, suonano un rock progressivo robusto cioè caratterizzato da suoni abbastanza duri (un consistente uso di chitarre elettriche e ritmiche rocciose) per essere accostati al prog tradizionale ma allo stesso tempo le loro trame musicali sono pregne di momenti atmosferici, ariose aperture ed una solennità che difficilmente si possono trovare nel prog metal propriamente detto. Insomma già da questa enigmatica definizione capirete che abbiamo a che fare con una band fuori dal comune. Autori di un pluri-acclamato debutto (Halfway Home del 2008) tornano oggi con questo King Of Number 33 che definire esplosivo è dire poco… E’ c’è un motivo particolare perché il leader della band Andy Ditchfield è riuscito ad accaparrarsi i servigi alle tastiere di sua maestà Mark Kelly dei Marillion, al suo primo lavoro al di fuori della band madre dal 1994 !!! Signori che dire… Sentire gli assoli di Mark che si stagliano sulle suddette aperture è come immergersi in un caleidoscopio di emozioni che solo chi ama questa musica, in particolare i Marillion era Fish, può capire e provare. L’apoteosi viene raggiunta nella title track, una suite di 27 minuti divisi in sei movimenti il cui concept è imperniato su ossessioni dell’infanzia del cantante Tony Wright, proprio come accadeva col geniale Fish quando scrisse il magnifico Misplaced Childood. Non vi dico altro, vi siete fatti un’idea e sapete cosa fare…  

Voto: 8,5/10

Salvatore Mazzarella