ANSA

Mazzarella Press Office

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

mercoledì 12 ottobre 2011

CAYNE - Addicted EP

NeeCee Agency

I Cayne sono legati al doppio filo con i Lacuna Coil, perché tra le propria fila c'è un certo Claudio Leo, chitarrista, nonché uno dei membri fondatori del gruppo della bella e bava Cristina Scabbia. Fondati nel 1999, il gruppo lombardo ha esordito due anni dopo sul mercato discografico col pregevole Old Faded Pictures, poi dieci anni di silenzio, fino a questo eccellente Addicted, ovvero un EP gustoso ed anche soprendente che contiene davvero della grande musica. Di certo è un prodotto per sondare il mercato, ma possiamo dire imemdiatamente che questo è un antipasto di grande valore, o meglio, un qualcosa che ci preannuncia un disco completo che sarà certamente meraviglioso, come lo sono le quattro perle contenute in Addicted. Da un punto di vista musicale i Cayne suonano una sorta di gothic metal moderno ed attuale supportato da moderate venature doom. E' uno prodotto innovativo, che porge lo sguardo costantemente al futuro, ispirandosi anche in certo senso ad un suono tipicamente americano, ma questo resta un parere personale. My Damnation è un pesto da estasi, con potenzialità anche commerciali, con un gusto sopraffino per la melodia ed una ricerca minuziosa di spunti musicali. La title-track mette in luce il lato più estremo del gruppo, grazie ad un lavoro di chitarra soprendentemente tecnico ed ultra heavy, poi c'è a corredo un ritornello d'applausi che si stampa nella mente e non ti lascia più. Togheter As One è forse il brano che più si accosta ai Lacuna Coil in un certo senso e che mostra il lato più intenso ed ispirato della band, ma anche quello più poetico e passionale. Infine c'è In My Eyes Return, che ci mostra anche cosa i Cayne sanno fare dal vivo. Aspettiamo il disco completo, io ho già l'acquilina in bocca...

Voto: 8/10

Maurizio Mazzarella 

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento. Rock On!